Bipolari famosi

Vincent Van Gogh

vangoghVincent Van Gogh (1853-1890) ha impartito nella sua arte una profonda essenza della vita, e in modo così unico modo che molti dicono che è possibile vivere questa esperienza guardando i suoi dipinti , anche una sola volta. In 10 anni, pur esercitando sforzi mentali e fisici che possono così aver contribuito alla sua morte prematura, ha prodotto un numero impressionante di capolavori. Tuttavia, la specifica malattia neurologica di Van Gogh e come possa può avere influenzato la sua arte non è ancora chiaro.

La combinazione della sua personalità eccentrica, temperamento irascibile, umori instabili e prolifica creatività, rende la comprensione della sua malattia una questione molto complessa e, pertanto, rappresenta una grande sfida per coloro che vogliono indagare i rapporti tra i 'la mente artistica , il cervello e la malattia. In realtà, la maggior parte delle diagnosi (quasi 30) proposte per Van Gogh, nel corso del secolo scorso, non sono basate su prove mediche, ma sono verificabili dalle analisi delle sue opere e dati biografici. Anche se non si può fare una definitiva diagnosi la diagnosi più plausibile che può essere fatta sulla base di tali elementi, ai sensi del DSM-IV criteri e dei risultati estrapolati dalle sue lettere, Van Gogh, è che soffrisse di disturbo bipolare, che ha causato la sua morte per suicidio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna