Bipolari famosi

Gray Spalding

gray_spalding

Spalding Gray era specializzato in monologhi teatrali, tre di essi furono scenografie di film, il più noto di questi è Swimming to Cambodia. Era sia autore che attore. Gray si è esibito nella sua carriera in ben 26 monologhi. Si è suicidato a gennaio del 2004. Sua madre era anch`essa bipolare, suicidatasi a 52 anni. Gray aveva due figlie adolescenti e due bambini di 11 e 6 anni.Ci ha provato varie volte, l’ultima nel 2002 quando si riuscì a dissuaderlo dal gettarsi da un ponte di Long Island. Al mattino del 10 gennaio 2004 aveva chiamato a casa per parlare con il minore, e gli aveva detto “Ho chiamato solo per assicurarmi che tutto sia ok, torno presto a casa, ti voglio bene”.
Questa telefonata è stata l`ultima volta in cui si è potuta udire la voce di Gray. Per mesi la famiglia, gli amici, i conoscenti, sono stati in ansia, non sapendo dove Gray fosse andato, e perchè non avesse portato con se le medicine. Il 7 marzo il suo corpo fu ripescato a Brooklyn, nell`East River di Greenpoint.
La sofferenza interiore di Gray era pienamente riflessa nella sua arte. Come ha detto in proposito suo fratello Rockwell Gray, professore universitario di inglese: “Infatti, il guardarsi ‘dentro’ era in gran parte la forza che si avvertiva nelle sue produzioni, gli spettatori erano intrigati dal pensiero che traspariva da esse”. Il monologo che lo rese famoso, “Swimming to Cambodia”, lo trasse dal suo ruolo ‘minore’ nel film “The Killing Fields”, che come noto si basa sulla immensa tragedia del genocidio in Cambogia. Una “memoria”, la sua, che si lanciava anche in riflessioni sull’amore, la politica e la denuncia della guerra nucleare.

Altri lavori di pregio: “Monster in a Box”, è incentrato sul suo fallimento nella narrativa (il mostro essendo il manoscritto mai completato di un romanzo). Era quindi seguito “Gray’s Anatomy”, una “piece” umoristica sul non aver potuto curare a dovere una infezione ad un occhio.
Niente di paragonabile a ciò che gli accadde nel 2001.
Durante una visita in Irlanda, un incidente automobilistico gli causò la frattura della scatola cranica e varie menomazioni neurologiche. Per un cultore dello sport come Gray, provetto sciatore, era una tortura alzarsi e camminare claudicando. Ne risultò un monologo dal titolo “Life Interrupted”. A vederlo seduto ad un tavolo sulla ribalta, il microfono in mano, un bicchier d’acqua, ed un blocco notes, gesticolando a volte esagitato, era diventato l’ombra di un individuo febbrilmente attivo in passato.
Dice il regista teatrale Richard Schechner, fondatore del “The Performance Group”, una compagnia off-Broadway nella quale Spalding Gray entrò nel 1970: “Mai aveva dato con la sua straordinaria personalità la piena misura del disturbo bipolare che lo logorava, perché egli sapeva meravigliosamente coprirla con le facezie e l’ironia della vita”. Schechner produsse e diresse “Mother Courage”, e “Il Balcone” di Jean Genet, con Gray nel cast, prima che l’attore si dedicasse interamente al genere del monologo.
Dieci anni fa Gray aveva sposato Kathleen Russo, che gli ha dato due figli maschi. Nel loro appartamento di SoHo vive anche una figlia adottiva. La sera che l’attore è uscito di casa senza il portafogli e con nessuna avvisaglia di particolari tormenti, la famiglia era andata al cinema a vedere “Big Fish”. Dice Kathleen Russo: “Recentemente andò in scena con ‘Morning , Noon and Night’, dedicato alla sua famiglia, in cui però non trovava più quel riparo dell’anima, mi soleva dire, come una volta. Ed io lo criticavo sempre per quel suo riflettere eccessivo, quel suo superanalizzare. Bada solo ad andare avanti, gli dicevo”. Purtroppo pare che l’anima ferita di Spalding Gray sia andata “troppo” avanti. Fino in fondo.


Films:
Kate & Leopold (2001) Interpreta "Dr. Geisler"
Coming Soon (1999) Interpreta "Mr. Jennings"
Al Di La' Del Desiderio (1997) Interpreta "Alfred"
Diabolique (1996) Interpreta "Simon Veathc"
Bad Company (1995) Interpreta "Walter Curl"
Oltre Rangoon (1995) Interpreta "Jeremy Watt"
Drunks (1995) Interpreta "Louis"
Cronisti d'Assalto (1994) Interpreta "Paul Bladden"
Un Pezzo Da 20 (1993) Interpreta "altri personaggi"
Buona Fortuna Mr. Stone (1993) Interpreta "Dottore"



Articolo interamente copiato dal medesimo post in  http://ibipolari.splinder.com

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna