Esponenti

David Cooper

david_cooper

 

“Il comportamento profondamente disturbante, incomprensibile, ‘folle’, deve essere contenuto, incorporato e diffuso attraverso l’intera società come una fonte sovversiva di creatività e di spontaneità, non come ‘malattia’”

 

 

David Cooper (Città del Capo, 1931 – 1986) è stato uno psichiatra sudafricano teorico e leader del movimento per l'anti-psichiatria, insieme a Ronald Laing, Thomas Szasz e Michel Foucault.

Laureato presso l'Università di Città del Capo nel 1955, si trasferì a Londra, dove lavorò in numerosi ospedali e diresse un unità sperimentale per giovani schizofrenici chiamata Villa 21. Nel 1965, fu coinvolto insieme a Laing e altri nel consolidare la Philadelphia Association. Un "Marxista esistenziale", lasciò la Philadelphia Association negli anni Settanta a causa dei suoi disaccordi con i crescenti interessi nello spiritualismo nella politica dell'associazione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna