La terapia

FAQ: approcci alternativi

Prima di arrivare a far assumere farmaci alla persona non sarebbe meglio tentare altri approcci, come alimentazione, esercizi di respirazione, meditazione, medicina cinese, esercizio fisico, gruppi di ascolto e solo in ultima istanza arrivare ai farmaci?

ALON: Si, anche nel caso in cui sintomi di tipo mentale possono derivare da una condizione organica che non viene diagnosticata o riconosciuta.  Fermarsi a osservare e intervenire solo sui sintomi senza considerare le eventuali cause organiche o psicologiche, oltre che riduttivo è anche pericoloso perché viene di fatto ostacolata ogni altra soluzione di tipo alternativo.

GIORGIO: Se la fase è acuta no, l'unica cosa che ti può fermare è un TSO e neurolettici in certe fasi. Non  ci sono alternative in alcuni casi.

IOPENSOPOSITIVO: bisognerebbe prima tentare con approcci meno invasivi  e destabilizzanti, come gli esercizi di respirazione, training autogeno, yoga, Ballo, dai quali ho trovato un enorme beneficio. Ricordo che l'assunzione dell'antidepressivo mi faceva girare ed avevo un'arsura alla bocca tremenda, e l'erezione mattutina era del tutto sparita, La cura era peggiore del Male.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna