Pensieri liberi

Sezione dedicata ai nostri pensieri, impressioni, cose che vogliamo condividere che non hanno una collocazione precisa rispetto agli argomenti definiti nel sito, oppure anche se ce l'hanno, riteniamo  più appropriato scriverle qui.

Torno?

Torno.

Torno dopo un'avventura/sventura che già profumava di morte al principio. Ma... sarà che vivo inseguendo la morte, sarà che spesso fa comodo essere ciechi, sarà che le illusioni sembrano dissetare i moribondi, sarà che, se "solo" avessi avuto ragione, gli ultimi 10 anni della mia vita avrebbero riacquistato un senso...

Torno e non torno, perchè la forza per esserci di nuovo non c'è più. Cosa c'è tra la solitudine e la morte? Terra sinistra di confine, terra necessariamente di passaggio, anticamera del peggio, trampolino a sorpresa per quel tuffo che non avevo quasi più il coraggio di fare.

Serve a poco dire, e dirmi, di essere stata ingannata. Oh certo, in buona fede: è sempre l'alibi dei vigliacchi. Cosa capite di tutto ciò? (Parlo a voi, amici che leggete, amici del sito, amici bipolari, amici sofferenti, amici instabili, amici che capite o che - almeno - fate di tutto per capire, amici che, comunque, CONDIVIDETE con EMPATIA DISINTERESSATA e SINCERA). Le mie parole non vogliono essere sibilline. E' solo che non ho voglia di riscrivere la cronaca di una morte annunciata (AVE Marquez, morituri te salutant...). E' stata la ripresa tormentata di una eterna (10 anni) storia d'amore tormentata. Bella, brutta? Beh, per qualunque osservatore neutrale, io passerei per pazza d'amore, e lui per ... boh, direi opportunista come minimo.

Il mio primo ultimatum risale a due mesi fa. Ignorato come merda sotto la neve, Ne sono seguiti altri due o tre. Giusto per dire che non sono state scenate isteriche quotidiane da quindicenni in ebollizione. Tutte parole meditate. Tutte merda sotto la neve.

Oggi basta. Stop. Ultimatum degli ultimatum. Ah ma la cosa è semplice: prendi la tua roba e torna a casa tua. Nessuno va a vivere sotto a un ponte. Nessun disagio pratico. Nessuna difficoltà organizzativa. Solo, fare le valige e sloggiare.

Ansia. Ansia prima di dirlo, tristezza durante, disperazione dopo. Ma l'ho detto. L'ho detto e l'ho ribadito per chiarezza. Perchè non si sa mai. Ed ora?

Aspetto il domani. Le vene mi chiamano. Attrazione morbosa per l'arteria radiale sinistra. Ma MAI prima che se ne vada. MAI gli darò la soddisfazione di saperlo, la soddisfazione di poter dire "sei malata e questo è il problema". Perchè così non è.

Anni a rincorrere ... a rincorrere una identità fantasma. E la mia vita se n'è andata. Così, senza fuochi d'artificio, senza disturbare nessuno. Così, come uno schiocco di dita.

Torno? Non lo so neanche più.

Adesso si

Una piccola parte dello sfogo dopo la psicoterapia.....

10 luglio 2009

.....Quanto  è facile parlare....

"Vivi male cosi...devi reagire" solite frasi che ormai mi possono provocare due reazioni la

prima è la nausea la seconda è la rabbia non voglio più sentire nessuno, mi fanno solo del male, mi allontanano sempre di più.

Il mio viso adesso ha solo una smorfia di vuoto e rassegnazione , i miei occhi sono spenti, quegli  occhi che brillavano sempre,mi guardo allo specchio e mi spavento di quel che riflette.

Sembra che non c'e niente che possa fermare la libera discesa fino al fondo.

Essere capita

 

In alcuni momenti, i pensieri sono così tanti e così opprimenti , che la mente ha bisogno

di liberarsi, di svuotare il contenuto insopportabile....un pezzo di carta...una penna....

Ed ecco un attimo di liberazione.....

 

9 agosto 2009

 

Perché sto male dentro?

A volte difficile trovare le parole adatte per spiegare quel che sento. Tanto e inutile cercare

di descriverlo perché nessuno ha interessi a sentirmi . In poche parole mi posso svenare di cercare spiegazioni ,termini,esempi più facili per far comprendere il mio stato d'animo, ma è assolutamente un spreco di fiato.....

 

Insomma, invece di avere una spalla che mi appoggia ,qualcuno che ascolta sinceramente e comprende....almeno ci prova....mi trovo incastrata con le spalle contro il  muro e muta....

Invece di migliorare, peggioro di brutto,non essendo ascoltata , capita...vado giù in picchiata.

 

Sono costretta a tacere e tenermi dentro le cose ..i tutti miei mostri. Poi mi sento dire...

"DEVI COMBATTERE"......hmmmm...odio questa piccola frase !

Sto combattendo da anni, nel mio silenzio,nel mio dolore, solitudine, delusione, rabbia...

 

...Vorrei silenzio intorno me , si soprattutto il silenzio, il  continuo chiasso mi stanca molto non riesco a concentrarmi,vengo continuamente distratta dopo la fatica per aver ritrovato il mio pensiero....

...Vorrei stare su un 'isola deserta dove  poter finalmente godermi  il silenzio e la natura, per poter trovare pace con me stessa .Mi sento in una gabbia, la casa diventata una prigione, che alla fine mi sono costruita da sola...Non ho parole...sono cosi svuotata ,stanca e abbattuta e.....

Può capirmi solo chi ci é  passato.

Consiglio -Autostima

Consiglio per tutti

Non lasciarsi mai ingannare

da chi :

dice... tanto per dire

da chi:

è così abituato a mentire a se stesso che non si rende conto di mentire sempre e comunque;

da chi:

predica bene...razzola male;

da chi :

considerate il più audace di voi perchè sa "affrontare"...

in realtà, non affronta niente e nessuno:

neppure quella che per tutti noi è la lotta più dura: affrontarsi!

 

 

Riassumendo: non lasciarti mai ingannare da quelli che sanno solo sparare cavolate e ti fanno credere tutto l'opposto della vera realtà...quella è solo la Realtà che si sono costruiti per darsi la parvenza di "normali". Ognuno, come suolsi dire, può cantarsela e cantartela a modo proprio ma....NON LASCIARTI INGANNARE! NON CREDERE CHE GLI ALTRI SIANO SUPERIORI A TE..!

Sono Pazza

mattina 24 dicembre 2009. gia da giorni mi sentivo scivolare giù,la rabbia e paura di poter rovinare le feste alla mia famiglia.Tenevo i denti stretti ci ero quasi riuscita...poi crollo...e i loro sguardi su di me .... scritto di getto :

 

SONO PAZZA... PERCHE' VIVO DI EMOZIONI

 SONO PAZZA... PERCHE' SONO FRAGILE

SONO PAZZA... PERCHE' LA VITA NON E STATA COSI GENTILE CON ME

SONO PAZZA ... PER UN GENE SBAGLIATO LA FRAGILITA' CHE HO EREDITATO SONO PAZZA... PERCHE 'AMO LA NATURA

SONO PAZZA... PERCHE' PERDO L'ANIMA NELL’ARTE

NON STAI BENE CON LA TESTA HA DETTO  IL DOTTORE

E LI..., CHE MI SENTIVO MORIRE DAL DOLORE

SONO PAZZA... NON PERCHE' ME L'HANNO DETTO

LO SAPEVO GIA', DA QUANDO VOLEVO MORIRE NEL LETTO.

UN SCATTO VELOCE, IMPULSO DELIRANTE

UN SALTO DAL BALCONE, NIENTE DI IMPORTANTE..